#TBDI2013 - l’evento di TTG dedicato ai travel blog guarda al futuro

E così è finita questa bella, prima esperienza a #TBDI2013, l’evento dedicato al mondo del travel blogging organizzato all’interno di TTG, la fiera del turismo B2B di Rimini.

Sono stati giorni intensi ed emozionanti anche per noi di Viviconstile. Quando abbiamo saputo, un paio di mesi fa, di essere state scelte per partecipare all’evento perché considerate tra i migliori siti e blog di turismo in Italia, devo ammetterlo: ci siamo emozionate.
È stato un riconoscimento del nostro lavoro quotidiano, fatto con passione e con professionalità. Perché noi nell’editoria abbiamo sempre navigato, fin da quando giovanissime con la nostra laurea fresca di stampa in tasca, siamo andati a bussare alle porte dei più grandi editori italiani.
Altri tempi, verrebbe da dire, un altro mondo, dove siamo entrate in punta di piedi e dove abbiamo avuto modo di imparare tanto e, forse, di lasciare una piccola traccia.
Poi l’editoria ha deciso di ingranare la retromarcia, ha iniziato ad avere paura, perché la crisi è arrivata a mostrare qualche crepa di troppo in un mondo che ci sembrava tutto lustrini, cocktail e riviste patinate.
E, fuori dalle redazioni tradizionali fatte di una miriade di ruoli e sottoruoli, un altro mondo libero e coraggioso ha deciso invece di inziare a correre forte. Erano i primi blog, i diari dove la libertà di espressione tornava assoluta protagonista. Nel bene e nel male. Nella bella scrittura e in quella così così. Ma va da sé che ogni “rivoluzione” piccola o grande porti con sé qualche detrito di troppo.
Noi ci siamo messe a cavallo tra i due mondi (che nemici pensiamo non debbano essere), perché la formazione non si scorda, ma la passione vale sopra ogni cosa. La voglia di scoprire, di viaggiare, di scovare lo stile là dove trova la sua casa. Viviconstile, ad alcuni anni dalla sua nascita, è così per noi. Pieno di passione. È una di quelle cose che ci fa dire che alla fine sì, la fatica è tanta, il periodo storico non è dei più entusiasmanti, ma le cose possono migliorare e il nostro lavoro è il più bello del mondo.
Le cose conservano la loro bellezza, che è fatta di gentilezza, di attenzione all’ambiente, di rifugi dove ricaricare le batterie, di paesaggi che ci fanno venire la pelle d’oca, di terre da prendere tra le dita, di persone che hanno una storia da raccontare
A Rimini eravamo in tanti, italiani, tedeschi, americani, svedesi… Da ogni parte del mondo, per raccontare come si può parlare e vivere il viaggio nel 2013. C’erano i grandi blogger internazionali, capaci di spostare l’opinione pubblica; c’erano degli splendidi ragazzi pugliesi che hanno contribuito a trasformare in un soffio di anni la loro regione in un sorprendente brand di successo (senza dimenticare le radici); c’era chi invade pacificamente borghi e musei dimenticati perché la cultura è di tutti e viaggia sul filo del web; chi ha 20.000 follower su twitter e chi ama il proprio angolo sconosciuto di terra.
C’è chi parla tanto e chi lo fa di meno, chi fotografa ogni cosa e chi fa una scorpacciata di emozioni, chi si sente un professionista e chi cura il proprio blog nel tempo libero.
E poi c’è il mondo dei professionisti del settore, albergatori, tour operator italiani e stranieri, che a TTG trovano da sempre la loro vetrina preferenziale, dove fare affari e dove capire che aria tira. Incontrarli, percepire come siano attenti ai nuovi confini della comunicazione ci ha fatto capire come le cose stiano cambiando velocemente. Come i tempi siano maturi.
Noi ci siamo. E ringraziamo ancora una volta gli organizzatori di #TBDI2013, Fabrizio Todisco in primis, perché hanno dato forma e realtà a un grande evento. Hanno aperto una finestra che ha fatto entrare nel mondo del turismo italiano un’inaspettata boccata di aria fresca.
 

 

Condividi su Facebook