Bodega El Castillo: mangiare con stile lungo il Cammino di Santiago

 Lungo il Cammino di Santiago di Compostela, in Spagna, percorso dai pellegrini fin dal Medioevo e ancora oggi una delle mete devozionali di maggior fama mondiale, si trova un piccolo borgo rurale chiamato Moratinos.

Qui il grande architetto iberico Fernando Moral ha riqualificato, convertendola in ristorante, una vecchia cantina.

Il risultato, a dir poco sorprendente, è la Bodega El Castillo. Così, camminando tra due ali di prati verdissimi e piatti che si perdono a vista d’occhio e che d’estate, cotti dal sole, diventano aspri e brulli, vi potrà capitare di scorgere una strana collina irregolare, che sembra quasi uno scherzo di natura. Niente paura, entrate e rifocillatevi perché si tratta proprio della Bodega El Castillo.

L'antica volta della cantina, monumentale tutta in pietra scavata e scolpita a mano è il cuore del progetto: qui infatti, nella zona più fresca e caratteristica della struttura, si trova la sala da pranzo. Le cucine e il bar invece, sono state collocate all’interno di un nuovo padiglione costruito utilizzando cemento rielaborato il loco che regala una finitura volutamente irregolare alle pareti e vecchie assi di legno recuperato. Il complesso è stato infine inglobato in una piccola collina di terra compatta che lo ricopre, garantendo condizioni climatiche ottimali (fresco in estate e caldo in inverno) e risparmio energetico.
La cucina è semplice e ruspante, saporitissima: costolette di agnello con patate, salsicce, il famoso jamòn iberico, formaggi contadini e un immancabile bicchiere di vino “tinto” locale. Cosa c’è di meglio dopo una giornata di faticoso cammino?

 

 

Condividi su Facebook